Principali tipi di esami

PRINCIPALI ANALISI PROPOSTE

Puoi richiedere un preventivo tramite il nostro modulo di contatto  Clicca Qui

TIPO DI MATERIALE TIPO DI ANALISI DESCRIZIONE FINALITÀ
Frammenti di materiali provenienti da opere murali, reperti in argento, oro, bronzo, altre leghe metalliche, materiale ceramico o reperti
Analisi morfologica in microscopia ottica
Analisi su sezione lucida
Analisi qualitativa sul campione tal quale ad elevati ingrandimenti Osservazione finalizzata al riscontro di alterazioni, difetti e particolari non visibili ad occhio nudo
Dipinti su tela, opere murali, opere lignee, reperti in argento, oro, bronzo, altre leghe metalliche, materiale ceramico Analisi xrf fluorescenza X ray con strumento trasportabilen(EDXRF) analisi non distruttiva in situ Analisi qualitativa sul campione previa opportuna preparazione con inglobamento in materiale polimerico per l’osservazione in sezione trasversale Osservazione di strati pittorici sovrapposti, patine di alterazione e depositi alternati. Analisi dei principali parametri tessiturali-compositivi e misurazione degli spessori e della granulometria degli inerti
Frammenti di materiali provenienti da dipinti su tela, opere murali, opere lignee, reperti in argento, oro, bronzo, altre leghe metalliche, materiale ceramico Analisi xrf fluorescenza X ray con strumento da banco (EDXRF) indagine su campione riutilizzabile nella fase di restauro  Analisi qualitativa elementare su singolo punto di misura  Caratterizzazione qualitativa dei materiali oggetti di indagine
Metalli e/o leghe, silice cristallina nell’aria, malte, cementi, terrecotte, porcellane. Confronti tra terriccio, argilla, frammenti vari di materiale o reperti Analisi XRD (diffrattometria dei raggi x) indagine massiva su campione da riutilizzare nella fase del restauro   Analisi qualitativa elementare su singolo punto di misura   Caratterizzazione qualitativa dei materiali oggetti di indagine
Metalli e/o leghe, analisi di oggetti solidi tal quali; sezioni lucide,
malte, cementi, terrecotte, porcellane, silice cristallina nell’aria,
oggetti con polvere da sparo, campioni di provenienza dall’in-
dustria elettronica, plastiche, gomme, frammenti vari di mate-
riali o reperti
Analisi ESEM-EDS microscopia elettronica a scansione ambientale e analisi elementare a dispersione di energia  Analisi qualitativa su mappa di interesse  Caratterizzazione qualitativa dei materiali con studio della distribuzione degli elementi su un’area di interesse.
Analisi di oggetti solidi tal quali, vernici, rivestimenti, provini di calcestruzzo e malta, campioni provenienti da industrie, polimeri, materiali compositi Prove di invecchiamento accelerato   Analisi qualitativa elementare   Caratterizzazione qualitativa dei materiali oggetto di ndagine
Frammenti di materiali provenienti da dipinti su tela, opere murali, opere lignee, reperti in argento, oro, bronzo, altre leghe metalliche, materiale ceramico e liquidi Analisi FTIR in spettroscopia infrarossa in trasformata di Fourier   Analisi quantitativa classica  Caratterizzazione quantitativa dei materiali oggetto di indagine, mediante
standard di riferimento
Dipinti su tela, opere murali, opere lignee, reperti in carta, materiale ceramico o altro Analisi di riflettografia ad infrarosso in falso colore   Analisi quantitativa standardless   Caratterizzazione quantitativa dei materiali oggetto di indagine mediante riferimenti a standard interni propri dello strumento
Murature storiche Analisi endoscopica visiva   Analisi quantitativa su campione tal quale   Identificazione qualitativa delle fasi presenti
Edifici, beni storici- artistici Analisi termografica per la visualizzazione dei valori di irraggiamento di una qualsiasi superficie   Analisi su campione da preparare mediante macinazione e pressatura  Identificazione qualitativa delle fasi presenti ( individuazione di sali e ossidi)
Materiali contenenti amianto in base al D.M. 06.09.1994
Analisi XRD
Analisi microscopia MOCF
Analisi FTIR
Analisi ESEM-EDS microscopia elettronica a scansione
 Osservazione in modalità alto vuoto, low-vacum oppure in modalità ESEM previa opportuna preparazione del campione  Osservazione finalizzata al riscontro di difetti, corrosione, degrado biologico alterazioni e misurazione degli spessori. Esame delle caratteristiche morfologiche delle superfici dei materiali secondo Normal 8/81.
    Micro analisi Caratterizzazione qualitativa elementare di punti specifici del campione (es. strati di materiale, di pigmento, inclusioni, imperfezioni, punti di corrosione)
    Test di simulazione di cicli termici su materiali e componenti, con escursioni termiche da +200°c fino a -70°c, controllando il livello di umidità desiderata e l’irraggiamento UV. Simulazione dell’invecchiamento accelerato di un materiale per valutare il grado di resistenza, durata e degradazione. Esposizione accelerata alla luce dellecomponenti e dei provini, ricreando gli stessi effetti di invecchiamento prodotti dall’irraggiamento solare, con il controllo di temperatura e umidità
    Analisi qualitativa previa opportuna preparazione del
campione
Identificazione qualitativa di sostanze proteiche, oli, cere e resine, vernici, adesivi, leganti, pigmenti, carbonati, solfati, nitrati e in misura minore silicati.
Sali inquinanti, materiali usati nel restauro.
    Analisi qualitativa sul campione tal quale non invasiva Osservazione per discernere dei pentimenti intervenuti tra lo stadio preparatorio e quello finale dell’opera, l’estensione di interventi di restauro e ridipinture effettuati con pigmenti moderni e, in generale, lo stato di conservazione
della superficie dell’opera
    Indagine visiva indiretta minimamente invasiva Rilievo visivo della stratigrafia e tessitura muraria, ispezione di crepe e lesioniispezione su solai e controsoffitti, di tubazioni di vario tipo. Informazioni sulla tipologia dei materiali e sul loro stato di conservazione
    Indagini sul manufatto non invasiva Indagine sullo stato di conservazione e le cause del degrado che affliggono l’opera, Verifica e controllo dei distacchi dell’intonaco o del rivestimento esterno del supporto. Localizzazione dei fenomeni di alterazione e degrado, superficiali o sottosuperficiali (decoesioni). Valutazione dell’efficienza energetica di un edificio.
    Analisi qualitativa e quantitativa dell’amianto Identificazione qualitativa del tipo di amianto in riferimento al campione NIST da reperire e concentrazione ponderale.
    Analisi qualitativa e quantitativa dell’amianto Ricerca e conteggio delle fibre aereodisperse
    Analisi qualitativa e quantitativa dell’amianto Determinazione dell’amianto nei materiali solidi e nei terreni
    Analisi qualitativa e quantitativa dell’amianto Accertamento qualitativo dell’amianto all’interno del materiale, con corredo fotografico. Conteggio del numero di fibre di amianto o di altre fibre minera li,caratterizzazione dimensionale.